Archivi tag: ansia

L’IPOCONDRIA – UNA PAURA CHE ROVINA LA VITA – Scoprirla e curarla naturalmente

Standard

IPOCONDRIAIl termine ipocondria deriva dall’antica parola Hypocondrium, che vuol dire “al di sotto delle coste” e viene collegata al sintomo di dolore addominale che molti soggetti colpiti da questo disturbo manifestano. Ciò che differenzia l’ipocondria dal normale timore di essere affetti da qualcosa di grave è il modo in cui la paura si manifesta: non sporadica bensì sistematica e prolungata, accompagnata da un’insistenza che diviene per lo più ossessionante.

Il soggetto ipocondriaco si preoccupa in modo costante per la propria salute eseguendo visite ed esami che non riescono in ogni caso a tranquillizzarlo; inoltre questo stato di ansia indebolisce realmente il soggetto, aumentando la sintomatologia e creando reazioni e di conseguenza le preoccupazioni nel soggetto. E’ bene sottolineare che effettuare dei controlli medici motivati e/o periodici od avere una preoccupazione saltuaria per la propria salute, non rappresenta in alcun modo un problema e non ha alcun legame con l’ipocondria, trattandosi di un atteggiamento del tutto normale e comprensibile.

Leggi il resto di questa voce

Annunci

GATTO MAGATTO: LE FUSA GUARITRICI

Standard
GATTO MAGICO IL POTERE TERAPEUTICO DELLE FUSA
Fare le fusa è un particolare modo di respirare, dovuto alla vibrazione delle cosiddette pieghe vestibolari, poste nella laringe accanto alle vere corde vocali, che vibrano alla frequenza di circa trenta volte al secondo durante il passaggio dell’aria. Il gatto fa le fusa quando è soddisfatto, prova benessere  o per comunicarci qualcosa, ma anche in altre situazioni meno piacevoli: quando soffre o è ferito, durante il parto e perfino in punto di morte.
Ma e’ tutto qui’ o c’e’ dell’altro? Quando fa le fusa il gatto emette frequenze da 25 a 50 Hertz. Si tratta di basse frequenze che il mondo scientifico sfrutta per le loro qualità terapeutiche in ortopedia. In effetti è accreditato il fatto che i gatti vantano una velocità di ripresa dai traumi e dagli interventi chirurgici tre volte superiore a quella dei cani. Quindi le fusa dei gatti in caso di dolore, costituirebbero un meccanismo naturale di autoguarigione?
Oltre le spiegazioni tradizionali
La Fauna Communications Research Institute di Hillsborough (North Carolina), associazione non-profit, presieduta dalla dr.ssa Elizabeth von Muggenthaler, si dedica allo studio della comunicazione animale. I ricercatori di questo team ritengono che molti animali (ad esempio i delfini, i rinoceronti, gli elefanti ed alcune giraffe) abbiano un linguaggio strutturato che sia possibile la comunicazione interspecie e che si possano perfino stabilire delle relazioni terapeutiche fra animali e umani.
Nel caso specifico delle fusa, hanno ipotizzato una finalita’ particolarissima: l’autoguarigione.
Hanno registrato le fusa di piccoli felini, trovando che le loro frequenze dominanti erano nel range di 23-30 Hz per i gatti e di 20-140 Hz per gli altri felini. Più in particolare la frequenza dominante per le fusa del gatto domestico sarebbe di 25 Hz con una forte presenza dell’armonica a 50 Hz. Ebbene, tali frequenze sarebbero efficaci, nelle terapie fisiche a base di vibrazioni, contro il dolore e le patologie muscolo-tendinee e di  accelerazione nei processi di cicatrizzazione di nuovi tessuti.
I ricercatori, quindi, associando questa evidenza alla straordinaria capacità attribuita al gatto di sopravvivere alle cadute, guarendo rapidamente dalle fratture ossee e dalle altre lesioni riportate, sembrerebbero accreditare alle fusa un meccanismo naturale di guarigione.
Altre numerose ricerche hanno inoltre dimostrato che oltre ai notevoli benefici che la compagnia di un gatto può apportare al benessere fisico, ci siano concreti risvolti positivi anche sul piano psicologico. Uno studio condotto dal Baker Medical Research Institute di Melbourne, Australia,  ha dedotto che avere un gatto sia un valido supporto nelle patologie dell’umore perché combatte stress e solitudine, ma addirittura un valido supporto contro malattie degenerative quali l’Alzheimer, specialmente per quanto riguarda i problemi del linguaggio. Anche i bambini trarrebbero beneficio dalla presenza di un animale tra le mura domestiche: uno studio dell’allergologo statunitense Dennis Ownby evidenzia come i bambini con un gatto in casa siano meno soggetti ad allergie e malattie asmatiche rispetto ai loro coetanei che invece non hanno mai avuto un amico a quattro zampe.
ll gatto è anche un valido rimedio contro l’ansia, lo stress, la depressione e l’insonnia. Lo conferma un ulteriore studio durato cinque anni: i gatti migliorano la salute psicofisica dei loro proprietari. Inoltre, giocare con un micio risulta estremamente efficace per la cura delle cefalee nei bambini e negli adolescenti e per concludere… I gatti sono in grado di riconoscere i sintomi di una crisi epilettica alcune ore prima che questa si manifesti!
Ma del resto, secondo una fiaba popolare tedesca, le fusa dei gatti hanno origini magiche: sarebbero il dono fatto loro da una principessa per averla aiutata a filare diecimila matasse per salvare il suo amato. Le “fusa” riprodurrebbero dunque il rumore dei fusi del filatoio. Nel mondo misterioso delle fusa feline anche questo può avere un senso.
Namaste’

FIORI DI BACH PER CURARE L’ANSIA.

Standard

fiori

I fiori di Bach per l’ansia agiscono su diversi fronti, rispetto allo stato emotivo alterato che causa il disturbo. Tanti possono essere i rimedi naturali per alleviare l’ansia, ma la forza dei rimedi floreali sta proprio nell’arrivare al nocciolo del problema elimandolo alla radice.

Vediamo ora quali sono i fiori di Bach associati alle diverse forme d’ansia.

AGRIMONY: E’ indicato per alleviare il tormento interiore che nascondiamo agli altri.

Profilo dell’individuo cui consiglio questo fiore:

– A chi indossa una maschera con una facciata d’allegria per evitare di mostrare agli altri il proprio lato oscuro e tormentato.

-A chi nelle discussioni cerca sempre di evitare lo scontro e di rimanere accomodante per paura di non essere accettato, amato e di rimanere solo.

-A chi evita di mostrare la sua contrarietà o il suo dissenso nei confronti di persone o situazioni, scendendo a compromessi anche sfavorevoli perchè non tollera i conflitti.

-A chi ricerca costantemente l’evasione per affrontare le prove con allegria ma in realtà vive attanagliato dall’irrequetezza, dall’ansia, dal tormento e dalla tortura interiore, sopratutto di notte.

QUALI BENEFICI APPORTA QUESTO RIMEDIO: Aiuta ad affrontare i problemi senza nasconderli, donando serenità e ottimismo nel fronteggiarli.

WALNUT: E’ il rimedio per l’ansia provocata dal cambiamento o dalla pressione che il mondo esercita su di noi. Questo rimedio aiuta a fronteggiare un cambiamento consistente di vita (una separazione, un lutto, un cambiamento di casa o di lavoro..ecc)

Profilo dell’individuo cui consiglio questo fiore:

– A chi desidera spezzare vecchi legami, associazioni e stili di vita senza provare rancori, rimpianti, instabilità, confusione e incertezza verso le decisioni prese.

-A chi si sente come se fosse privo di difese verso gli altri e assorbe come una spugna i loro stati d’animo.

QUALI BENEFICI APPORTA QUESTO RIMEDIO: Dona costanza, decisione e determinazione, apertura mentale e verso i cambiamenti, capacità di modificare le abitudini.

WHITE CHESTNUT: E’ il rimedio per l’ansia provocata dai pensieri circolari.

Profilo dell’individuo cui consiglio questo fiore:

– A chi rimurgina senza tregua, ossessivamente, i traumi passati per cercare soluzioni,  ma si ritrova a rivivere soltanto le esperienze negative.

-A chi ha preoccupazioni, ricordi, fissazioni ossessive, ragionamenti, idee e pensieri circolari che, se cacciati, ritornano ed impediscono il sonno.

-A chi è tormntato dalla propria mente, manca di lucidità e di concentrazione sui doveri quotidiani, rischia incidenti perchè sempre assorto nei suoi pensieri.

-A chi soffre di tic nervosi, mal di testa di origine tensiva ed insonnia.

QUALI BENEFICI APPORTA QUESTO RIMEDIO: Aiuta a tenere a bada i pensieri ossessivi e a frenare il continuo lavorio della mente, favorendo il rilassamento e la pace interiore.

Namastè.