LE RELAZIONI – A QUALE LIVELLO DI ELEVAZIONE LE VIVI?

Standard

RELAZIONI SPIRITUALI2Le relazioni sociali, o relazioni interpersonali, hanno luogo in ogni contesto umano in qualsiasi forma di aggregazione umana e si riferiscono al rapporto che intercorre tra due o più individui. Queste relazioni si possono basare su sentimenti (amore, simpatia, amicizia, etc…) come anche a passioni condivise, impegni sociali e/o professionali.

Quando usiamo l’espressione di “relazioni di coppia” invece ci si riferisce spesso ad un rapporto sentimentale e/o intimo tra due persone come ad esempio nella coppia di amanti, nella coppia genitoriale o nel rapporto genitore/figlio.

Dal punto di vista spirituale le relazioni intime offrono agli esseri umani una preziosa opportunità esperienziale di gioia compassionevole e di amore incondizionato. Per poter elevarsi in questa esperienza e per sostenerne il cammino, Cristo e Buddha hanno donato all’umanità le Leggi Spirituali.

Il movimento New Age riconosce che le Leggi Spirituali sono rimaste invariate nel corso dei secoli ma la novità consiste nell’averle raggruppate in tre Principi e tre Leggi fondamentali. Esse sono:

La legge dei Retti Rapporti Umani

Il Principio della Buona Volontà

La legge del Lavoro di gruppo

Il principio dell’Unanimità

La legge dell’avvicinamento spirituale

Il principio della Divinità Essenziale

In particolare La Legge dei Retti Rapporti Umani indica la giusta RELAZIONE reciproca tra entità o gruppi di essenze (individui nella totalità olistica).

La sua applicazione determina completezza scambievole delle parti, permette la vibrazione in frequenze simili per migliorare la comunicazione e produce Unità nella molteplicità.

Il lavoro di ciascuno di noi per la realizzazione volta all’elevazione all’UNO e nel percorso di vita verso una futura società migliore, consiste nella personale azione quotidiana in accordo con le Leggi e i Principi, nella consapevolezza che solo questi sono garanzia di pace e sviluppo per l’intera umanità.

Ma, l’Essere Umano nella propria esperienza di percorso evolutivo, vive i propri rapporti in maniera diversa. E’ importante, allora, comprendere a quale livello evoluzionistico spirituale ci troviamo affinchè ci sia maggiore consapevolezza nel poter realizzare una progressione di Coscienza.

A tal fine, ho strutturato una serie di esercizi/domande per aiutarti a comprendere a che livello evolutivo vivi i tuoi rapporti e gli altri altri a che livello sono rispetto a te:

Assicurati che per una mezz’ora non sarai disturbato: spegni telefono, tv o quant’altro.

Prendi carta e penna.

Dividi il foglio in due sezioni: “il mio comportamento” “il comportamento dell’altro”

Ora:

Scegli tra questi quattro rapporti (è meglio analizzare uno per volta) partner – genitori – figli – amici e valutalo ponendoti le domande a seguire ed annotando la risposta. IMPORTANTE: sii obbiettivo, altrimenti è perfettamente inutile la valutazione!

Domande di valutazione:

SEZIONE “IL MIO COMPORTAMENTO”

Come mi comporto verso di loro?

Quando mi vedo dentro un rapporto, come agisco?

Che atteggiamento ho?

Come reagisco di fronte ad una provocazione, discussione, litigio?

Mi disturbano?

Mi sento amato?

Mi sento di amare?

Come amo?

Sono soddisfatto del mio rapporto? Se non sono soddisfatto, perchè?

Sento di comprendere l’altro?

Li stimo?

Sono gioioso, sorridente, disponibile?

Ringrazio?

Condivido con loro i miei pensieri?

Parlo, chiedo, mi offro per aiutare?

Mi confido?

SEZIONE “IL COMPORTAMENTO DELL’ ALTRO”

L’altro come si comporta verso di me?

Sento di essere a loro disposizione o sono loro ad essere a mia disposizione?

Come sono amato?

Sono soddisfatti del rapporto con me? Se si lamentano, perchè? Su cosa?

Mi comprendono?

Mi stimano?

E’ gioioso, sorridente, disponibile?

Mi ricompensano? Come?

Mi ringraziano?

Condividono con me i loro pensieri?

Si confidano?

Si offrono di aiutare?

Per aiutarti puoi anche fare il test veloce basato su 10 domande. Ti indicherà in generale, come sei e come ti vedono gli altri.

Esegui il test di personalità poi torna su questa pagina per proseguire con i livelli evolutivi.

I LIVELLI EVOLUTIVI NEI RETTI RAPPORTI UMANI

Ora che hai analizzato il tuo modo di rapportarti e quello delle persone che ti circondano, è il momento di comprendere a che punto sei e chi sei (il tuo livello evoluzionale) e chi sono e a che punto sono le persone con cui ti relazioni (il loro livello evoluzionale)

 1. Primo Livello (egoico base, parassita)

L’essenza appartenente al livello base egoica è cosciente solo dei suoi bisogni. Il suo scopo nella vita è avere l’appagamento dei sensi, correlati al benessere terreno/fisico: beni materiali, cibo, sesso, denaro. Preferisce fare il meno possibile e non ha scrupoli per il raggiungimento dei propri fini. Vive tutti i rapporti ed agisce solo con l’intenzione di prendere, di avere, di sfruttare l’altro per i suoi scopi (materiali o sensuali). Si pone in un rapporto come un parassita: prende senza donare e non si preoccupa delle esigenze altrui.

La sua vita è basata su un unica domanda: “Che cosa mi serve? Come posso averlo?”

Un livello base non crea rapporti, li utilizza per servirsene. Quando questi cessano di essere utili, li abbandona senza mezzi termini.

 2. Secondo Livello (egoico intermedio, mercante)

E’ capace di fare e di dare ma solo perché dando riceve una maggiore ricompensa. Prende in considerazione gli altri, ma di una ristretta cerchia: la sua famiglia, il suo lavoro, i suoi parenti. Dona esclusivamente per ricevere, come un mercante, che offre in cambio “di”.

Ha qundi rapporti di convenienza. Si aspetta il ritorno da tutto cio’ che offre e se non arriva la ricompensa diventa frustrato e frustrante pretendendo il dovuto.

La sua vita risponde alla richiesta: “io ti do a condizione che anche tu mi dia…”

 3. Terzo Livello (altruista, servizio)

Vive il rapporto dando non solo per ricevere e non solo alla sua famiglia, ai suoi cari, ma anche alla società. È un altruista, ha una coscienza molto ampia, a lui non interessa una ricompensa materiale. Fa per la pura gioia di rendere un servizio, di essere utile alla società, di servire l’altro. Per lui dare non è un sacrificio ma una gioia. Usa la sua creatività per servire gli altri. Ha rapporti altruistici. Dà senza pensare alla ricompensa. Si instaurano questi rapporti quando due o più persone vivono insieme per svolgere un ideale elevato (comunità spirituali, monasteri, centri di assistenza), per aiutarsi l’un l’altro nella crescita spirituale. C’è la motivazione del dare per contribuire, condividere per godere insieme dei risultati. C’è sinergia, ognuno vuol dare il meglio e l’energia che ne risulta è maggiore dell’energia del singolo individuo.

 4. Quarto Livello (elevato, illuminato)

Di alta elevazione spirituale: è l’ultima fase dell’evoluzione. Si vivono i TUTTI i rapporti solo per compiere la volontà dell’UNO universale. A volte queste persone hanno un partner che li aiuta a portare avanti il lavoro per L’UNO (Mere e Aurobindo; S. Francesco e Santa Chiara), questo è un rapporto “cosmico”. È possibile portare avanti questi rapporti che non sono rapporti egoici ma condivisi da anime che decidono di percorrere il sentiero in perfetto equilibrio armonico di condivisione.

Verso il Processo di Trasformazione

Se hai scoperto che i tuoi rapporti sono principalmente a livello medio ora puoi trasformarli, puoi inserire in essi il servizio: fare per la gioia di fare, amare per la gioia di amare. Possiamo farlo se prima di prendere qualunque decisione invece di basarci solo sui desideri nostri, su esigenze materiali, possiamo ascoltare il nostro Sé più alto. Dobbiamo imparare ad avere come punto di riferimento non solo il desiderio, il piacere e la materialità, ma chiedere al nostro Sé più alto cosa è meglio fare, cosa è meglio per me in questa occasione, cosa è meglio per la mia crescita. È importante capire questo punto, questo principio che sta alla base dei rapporti: Quanto si sta espandendo la mia coscienza in questo rapporto? Quando diamo la colpa a qualcun altro, stiamo agendo come un livello sano alto o come un livello medio o come un livello basso? Provate a prendere consapevolezza del perché e del come agite.

È importante vedere a che punto è il nostro modo di rapportarci in questo momento e dove può andare. Vederti in un rapporto è importante per capire a che punto sei e chi sei.

Un individuo risvegliato e consapevole sa che ognuno di noi è UNO con tutto ciò che esiste. Questa visione del mondo, che pone l’Ognuno come parte integrante di un Collettivo, trasforma le nostre azioni permettendoci, finalmente, di mettere in discussione il nostro cinismo, derivante dalla sensazione di impotenza per quanto riguarda la nostra capacità di influenzare il cambiamento positivo nel mondo. La visione del mondo di Unione eleva l’amore sull’egoismo, la gratitudine rispetto al consumo, vince l’avidità e lascia indietro, nel passato, i modi infantili ed egoisti.

Om Shanti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...